Image

Quattro amici, due vini, una passione comune

L'azienda Pinino si colloca nella collina di Montosoli, in un fantastico scenario naturale nell'immediato nord di Montalcino, in una specie di anfiteatro naturale che apre a panoramici unici al mondo.
La felice posizione territoriale la rese fin dal 1800 una ambita meta della borghesia ilcinese, e nel 1874, il notaio montalcinese Tito Costanti, costruì la casa colonica denominata "Pinino". Nel corso dei decenni, dopo alcuni passaggi di proprietà, il Pinino divenne nel 1950 Azienda Vitivinicola, una fra le prime ad essere iscritta all'albo dei vigneti dei produttori di Brunello di Montalcino.
Dal 2004 l'azienda è diretta da Andrea Gamon e Max Hernandez, che la hanno ampliata con l'acquisto di nuovi vigneti e con un progetto per una nuova cantina.

Vigneto

I nostri vigneti hanno un'età media di circa 15-20 anni e sono situati in due zone: Pinino e Canchi.
I vigneti di Pinino, circa 4 ettari, si trovano a nord della città di Montalcino,e hanno una esposizione verso sud; il terreno è prevalentemente galestro e ricco in scheletro come tutti i grandi vini della collina di Montosoli, che da anni si pongono come importanti ambasciatori della produzione ilcinese in Italia e nel mondo.
Le vigne di Canchi, a nord -est della città di Montalcino, hanno una esposizione sud-est, e si caratterizzano per l'ampia varietà di terreni sui quali sono poste, dall'argilla al sasso al tufo e scheletro, fattore questo che apporta un'importante rosa di elementi ai vini in termini di aromi e struttura.
La superficie vitata è di circa 16 ettari di monovitigno Sangiovese. L'allevamento delle viti è il classico cordone speronato, sistema di consolidata efficacia nella produzione di uve da Rosso e Brunello di Montalcino e quindi adottato dalla quasi totalità delle aziende ilcinesi.

VENDEMMIA

La vendemmia avviene a raccolta manuale dopo una attenta selezione dei grappoli tramite tre fasi di diradamento in cui si riduce al minimo la resa di uva per pianta per ottenere un'ottimizzazione della qualità del frutto in termini enologici.
Una volta che l'uva arriva in cantina si procede ad un ulteriore selezione degli acini che scorrono su un apposito tavolo di cernita.

VINIFICAZIONE

Il vino finito, dopo una lunga fermentazione alcolica e naturale fermentazione malolattica, viene sfecciato e trasferito in botti di rovere di Slavonia di varia capacità (10, 20 o 30 hl.)e in barriques francesi da 225 lt.
La maturazione dei vini in legno, per il periodo previsto dai disciplinari, viene seguita costantemente con analisi e assaggi, oltre alle normali operazioni di colmature travaso.

Localitá Pinino num. 327, 53024 Montalcino SI Part. IVA 01112940521 © 2018 Pinino. Tutto il contenuto di questa pagina web è protetto dal copyright e non puo’ essere copiato o utilizzato per scopi personali neanche parzialmente. Questa vale sia per uso privato che commerciale.